Ai Giardini d’Estate sabato 17 agosto serata jazz con il concerto live della Franz Coppola Jazz Band

In Musica, Teatro

Con i “Giardini d’Estate” fino al 31 agosto, lo spazio verde dei Giardini Ducali nel cuore di Modena torna al centro  dell’Estate modenese. L’articolazione delle serate, nel programma a cura di Studio’s  configura un vero e proprio “palinsesto” settimanale, in modo da offrire alla città quasi ogni sera qualcosa.

Serata jazz con Franz Coppola Jazz Band sabato 17 agosto con Elisa Aramonte: voce; Stefano Calzolari: pianoforte e Francesco Coppola: batteria. A cura di Studio’s

Domenica 18 agosto alle 21 splendide canzoni tra il Vesuvio e il Brasile. Ingresso libero. Un viaggio in musica tra Napoli e Rio de Janeiro, tra il Vesuvio e il Brasile, sul filo di canzoni e note che toccano i sentimenti tra nostalgia, saudade e solarità. È quello in cui il “Maurizio Di Fulvio Trio” guiderà il pubblico del “Salotto in piazza… ai Giardini” domenica 18 agosto alle 21 a ingresso libero, nel parco storico del centro di Modena, a cura del Salotto Aggazzotti.

Il Maurizio Di Fulvio Trio è composto da Maurizio Di Fulvio, chitarra, Alessia Martegiani, voce, e Ivano Sabatini, contrabbasso. L’ensemble definisce, in inglese, il suo repertorio come “classical italian songs and latin-jazz”. Il programma del concerto, infatti, con accostamenti singolari, presenta un’interpretazione elegante e trascinante del “choro brasileiro” e della tradizione napoletana. Una interpretazione che riesce a essere allo stesso tempo eclettica e pulsante attraverso l’esecuzione di “standard latin-jazz e classical music”. In programma:  “Retrato em branco e preto” di Antônio Carlos Jobim e Chico Buarque; “Anema e core” di Salvo D’Esposito e Tito Manlio; “Odeon” di Ernesto Nazareth e Vinícius de Moraes; “’a vucchella” di Francesco Paolo Tosti e Gabriele D’Annunzio; “Vento e polvere (Samba for Jobim)” di Maurizio Di Fulvio e Alessia Martegiani; “Armando’s rumba” di Armando “Chick” Corea; “Malafemmena” di Antonio De Curtis, Totò; “Manhã de Carnaval”  di Luiz Bonfà e Antônio Maria;  “I te vurria vasà” di Eduardo Di Capua e Vincenzo Russo; “Resta cu’ mme” di Domenico Modugno e Dino Verde; “Oblivion (J’oublie)” di Astor Piazzolla e David McNed; “La partida” di Carlos Bonnet. Gli spettacoli del “Salotto in piazza… ai Giardini”, a cura del Salotto Aggazzotti iniziano alle 21 e sono a ingresso libero. In caso di maltempo si svolgono al Teatro Tempio in viale Caduti in guerra. Il programma (www.simonettaaggazzotti.it) integra quello dei “Giardini d’Estate” a cura di Studio’s nell’Estate modenese del Comune con Hera e Fondazione Cassa di risparmio di Modena.

Venerdì 23 il concerto “Sonda tour” porta ai Giardini band del progetto regionale Sonda a cura Centro Musica del Comune di Modena. E ancora  la tavola rotonda “Radici, transiti e nuovi approdi. I giovani tra guerra e libertà” (venerdì 30 agosto) e “Dalla Notte all’alba della Democrazia” (sabato 31 agosto).

La programmazione dei “Giardini d’Estate” è stata affidata con bando pubblico a Studio’s, e si svolge nell’ambito dell’Estate modenese organizzata dal Comune con Fondazione Cassa di risparmio di Modena, gruppo Hera, main sponsor dei Giardini, e BPER Banca.

 

programma-estate-modenese-2019

 

 

Mobile Sliding Menu