Storie d’Egitto: al Museo Civico Archeologico Etnologico dal 16 febbraio esposta integralmente la collezione Egizia

In Arte

Dal prossimo 16 febbraio, per la prima volta viene esposta integralmente la raccolta egiziana del Museo Civico. Formatasi alla fine dell’Ottocento è costituita da un’ottantina di reperti riconducibili ai temi della regalità, del rituale funerario e della devozionalità templare; nell’ultimo anno la raccolta  è stata sottoposta a un articolato progetto di studio, indagini diagnostiche e interventi conservativi che hanno interessato reperti archeologici e resti umani, fra i quali la mummia di un bambino.

La mostra Storie d’Egitto. La riscoperta della raccolta egiziana del Museo Civico di Modena, nel grande salone dell’Archeologia al terzo piano del Palazzo dei Musei, si caratterizza per un forte richiamo all’esposizione ottocentesca, inserita in un contesto contemporaneo con apparati multimediali. Per consentire a più scuole di fruire di mostra e percorso didattico, l’esposizione prosegue fino al 7 giugno 2020.
Il dialogo con il pubblico più giovane sarà garantito anche dal progetto social Instagram #mummiamo per aggregare immagini e contenuti legati all’immaginario collettivo sulla mummia, dai fumetti, alla cinematografia, alla letteratura.

L’inaugurazione della mostra martedì 16 febbraio ai Musei civici si terrà alle ore 17.00 e sarà visitabile a ingresso gratuito fino al 7 giugno 2020. Orari di apertura: da martedì a venerdì ore 9 › 12; sabato, domenica e festivi ore 10 › 13 e 16 › 19; lunedì non festivi chiuso.

In occasione poi del festivalfilosofia 2019, dedicato al tema “persona”, verrà restituita un’identità alla mummia con le nuove tecnologie digitali presentandone la ricostruzione del volto, effettuata dal noto designer 3D brasiliano Cicero Moraes, in collaborazione con il paleopatologo Francesco Galassi.

Mobile Sliding Menu