Dall’ 1 al 10 marzo ritorna Vie Festival che porta il meglio della scena contemporanea nei teatri di Emilia Romagna Teatro. Scopri il programma

In Eventi, Teatro

E’ uscito il programma di Vie Scena Contemporanea Festival, di certo l’evento teatrale più importante della nostra regione  che, dall’ 1 al 10 marzo, porterà il meglio della scena internazionale sui palcoscenici di Emilia Romagna Teatro, organizzatore dell’evento: Modena, Carpi, Vignola, Castelfranco Emilia, Bologna e Cesena.

Immagino che tutti coloro che seguono la cultura a Modena sappiano di cosa stiamo parlando. Ma ripeterlo, non fa mai male. “VIE Festival è una rassegna che vuole mettere al centro la creazione contemporanea, dare allo sguardo la responsabilità di individuare, di cercare dove si nasconde oggi la forza del nuovo, gli artisti capaci di esplorare le zone di contatto fra le arti sceniche, i territori espressivi in cui lasciare interagire il teatro con la danza, la musica, le arti visive, il cinema”. Vie ci permette di conoscere i nuovi artisti che si stanno affermando sulla scena contemporanea o scoprire i nuovi spettacoli di coloro che già si sono affermati.

Gli artisti coinvolti nell’edizione 2019 sono: Amy León, i BERLIN, la Compagnia Scimone Sframeli,  Davide Carnevali, Dimitris Kourtakis,  El Arce,  Falk Richter,  Fanny & Alexander,  Gabriel Calderón,  Giorgina Pi / Bluemotion,  Kepler-452,  Kornél Mundruczó,  Marco D’Agostin,  Sergio Blanco,  Simona Bertozzi, il Teatrino Giullare, il Teatro delle Albe, The Wild Donkeys (Olivia Corsini e Serge Nicolai),  Violet Louise / Aglaia Pappa e Yeung Faï.

Potete trovare sul sito di Vie, in maniera dettagliata i calendari e gli approfondimenti di compagnie e spettacoli: vie festival 2019

Abbiamo estrapolato per voi gli spettacoli che si tengono nei due teatri modenesi di Ert e in quelli della nostra provincia, una selezione che rappresenta il meglio della proposta festivaliera. Vedere per credere.

Al Teatro Storchi spetta un’apertura e una chiusura di festival davvero imperdibile:

 1 marzo ore 21  e 2 marzo ore 21.30 la rivelazione Sergio Blanco in EL BRAMIDO DE DÜSSELDORF (1h 40’).

9 marzo ore 21  e 10 marzo ore 19.30 il regista greco  Dimitris Kourtakis presenta la sua performance FAILING TO LEVITATE IN MY STUDIO (1h 10’)

Al Teatro delle Passioni, sarà interessante scoprire il nuovo progetto che vede protagonista l’attrice modenese Olivia Corsini e Serge Nicolai (che qui firma anche la regia), impegnati il 2 marzo (ore 19) e il 3 marzo (ore 17) in A BERGMAN AFFAIR.

Sempre alle Passioni, il 6 marzo (ore 19) e 7 marzo (ore 19.30) vanno in scena i messicani del Colectivo Escénico el Arce che portano in scena il bellissimo testo scritto da una donna detenuta in carcere CASA CALABAZA  (1 h)

Vie chiude i suoi spettacoli al Teatro delle Passioni il 9 (22.30) e 10 marzo  (21.30) con  la performance multimediale Strange Tales  basata sulle storie e sulle poesie di Edgar Allan Poe. Sul palco Aglaia Pappa e Violet Louise, regista e musicista la prima e attrice la seconda in STRANGE TALES  (1h 15’)

In programma a CARPI al Teatro Comunale il 6 marzo alle ore 21 FEDELI D’AMORE un polittico in sette quadri che i sempre ottimi Marco Martinelli ed Ermanna Montanari del Teatro delle Albe dedicano a Dante Alighieri (1h)

Sempre a Carpi ma a Palazzo Foresti, il 10 marzo alle ore 16 la compagnia Fanny & Alexander presenta SE QUESTO È LEVI (2h 30’)

Altro appuntamento imperdibile a  Vignola, al Teatro Fabbri il 7 e 8 marzo va in scena TRUE COPY (1h 30’) di Berlin

Infine, per quel che riguarda la provincia modenese, a Castelfranco al Dadà il 3 marzo alle ore 15 e ore 18 THE PUPPET- SHOW MAN (50’) interessantissima prima nazionale per il burattinaio Yeung Faï.

Il 9 e 10 marzo è al volta di Sei, di Spiro Scimone  e Francesco Sframeli, adattamento dei Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello

Per maggiori informazioni e per acquistare i biglietti vie festival 2019

 

Mobile Sliding Menu